L’estate su Facebook. E i consigli per le buone vacanze

4 agosto 2015

Non è vero che le vacanze estive sono il tempo del riposo, perché, secondo una ricerca presentata da Facebook qualche mese fa, i giorni in cui “siamo in ferie” sono in realtà il periodo dell’anno in cui facciamo più cose: viaggiamo verso mete esotiche, rinsaldiamo affetti, conosciamo persone nuove. Ma poi leggiamo di più, facciamo più sport all’aria aperta, organizziamo più feste. Soprattutto, però, d’estate, pensiamo a nuovi progetti e ci diamo degli obiettivi.

Il report si conclude con un breve elenco di consigli su come sfruttare al meglio il periodo estivo per aumentare, su Facebook ma non solo, il coinvolgimento degli utenti. Il primo di tali consigli è – ça va sans dire – quello di affinare la propria strategia mobile (il 70% delle connessioni, d’estate, avviene da mobile). E di come rendere Facebook una vera opportunità di business, ne parliamo in uno specifico corso.

Ora, anche noi di Lektà ci prendiamo qualche settimana di pausa. In realtà sappiamo già che controlleremo la posta tutti i giorni e che dovremo fare delle skype call a ridosso di Ferragosto per consentire l’avvio di alcuni progetti a settembre. Ma non fateci caso, siamo fatti così.

Piuttosto vi rimandiamo ad un articolo del WSJ di qualche giorno fa su come fare una vacanza furba. E condividiamo la “lista dei compiti per le vacanze” che il professor Cesare Catà ha lasciato ai suoi studenti del Liceo delle Scienze Umane “Don Bosco” di Fermo. Si tratta di consigli rivolti a degli adolescenti in partenza per le vacanze. Se ci pensate, però, “funzionano” per tutti.

Nel frattempo, però, ecco l’elenco dei corsi in house di Lektà. Si tratta di un catalogo in costante aggiornamento, che tiene conto dei bisogni e delle richieste formative di aziende e professionisti nonché delle competenze dei componenti del nostro team.

Buona estate!

Commenti

commenti